Blog

Sensoworks / Città Circolare  / Di sensibilità e innovazione urbana: il paradigma smart city e la soluzione di Sensoworks

Di sensibilità e innovazione urbana: il paradigma smart city e la soluzione di Sensoworks

Come saranno le città del futuro? Che cosa si intende quando sentiamo parlare di smart city?

Spesso si associa l’espressione smart city – conseguenza della digital transformation e dell’utilizzo della tecnologia IoT nelle diverse sfere della Pubblica Amministrazione – alla sola dimensione tecnologica presente nelle città. 

L’architetto e ingegnere Carlo Ratti, invece, direttore del MIT Senseable City Lab e tra i massimi pionieri mondiali nel campo dell’innovazione urbana, usa il termine sense-able per esprimere l’idea di sensibilità e di percezione e descrivere questo nuovo modello urbano di città: città sensibili e capaci di sentire. Città in cui infrastrutture complesse a larga scala – come consumo energetico, rifiuti, mobilità, assistenza sanitaria, istruzione –  diventano fonti infinite di dati. Città che, grazie alla digitalizzazione dei processi di lavoro e all’organizzazione di questi dati condivisi, puntano a migliorare la qualità della vita di chi le vive

A tal proposito, non possiamo non citare il progetto Roboat per i battelli a guida autonoma di Amsterdam o ricordare il progetto pioniere Trash Track promosso in passato dallo stesso Lab e ideato per mappare il sistema dei rifiuti negli Stati Uniti, attraverso la dotazione di etichette digitali per il tracciamento della posizione GPS.

La cosa più sorprendente – aveva dichiarato Ratti – è stata che i risultati ottenuti, oltre a essere utili per una migliore gestione dei rifiuti, hanno promosso anche un cambiamento nel comportamento dei partecipanti”.

Non a caso, come era già stato indicato nel suo precedente libro Smart City, Smart Citizen

una città intelligente non è fatta di persone che si limitano a rispondere a input, ma di cittadini che rivestono un ruolo fondamentale: quello di protagonisti del processo di raccolta e condivisione dei dati. Dopotutto, i cittadini connessi sono il motore del cambiamento urbano nelle città del futuro”.

Infatti, è proprio questa quantità infinita di dati che produciamo, partendo dalle operazioni più elementari che eseguiamo con il nostro smartphone fino a quelle rese possibili dall’intelligenza artificiale e dall’IoT, a garantire alle città del futuro quella capacità di sentire, e al tempo stesso, a consentire a chi le progetta e governa di pensare a nuovi paradigmi di sviluppo.

“Le città di oggi le hanno fatte uomini di ieri. Noi abbiamo il diritto di pensare a quelle di domani, senza complessi, a patto che l’obiettivo sia questo: il domani. Fare città oggi per l’oggi significa farle nascere vecchie. Le tecnologie dovranno pervadere tutto e poi scomparire ai nostri occhi.” – afferma Ratti.

Sfruttare il massimo potenziale

Ma in che modo è possibile farlo? Come mettere in relazione oggetti, infrastrutture e cittadini? Come integrare tutti i dati condivisi e sfruttare le potenzialità delle nuove tecnologie e degli applicativi digitali che rendono le nostre città intelligenti e sensibili? 

È quanto perseguito da Sensoworks con la sua piattaforma IoT come soluzione a supporto del paradigma smart city. L’obiettivo è quello di automatizzare la raccolta di questi dati critici per la gestione urbana ed elaborarli per permettere alla pubblica amministrazione di definire strategie e servizi atti a migliorare:

  • la qualità della vita dei cittadini, grazie al monitoraggio costante dei parametri indicanti la qualità dell’aria e dell’acqua, l’inquinamento acustico, il livello di illuminazione e la gestione dei rifiuti;
  • la viabilità e i trasporti, attraverso una mappatura in real-time dei parcheggi presenti in città, degli ingorghi, dei rallentamenti o dei lavori stradali;
  • l’illuminazione cittadina, rendendola intelligente con accensione e spegnimento in base alle reali esigenze e al passaggio di soggetti;
  • la sicurezza pubblica, per mezzo di sistemi di videosorveglianza attiva.

Per saperne di più sulla soluzione Smart City di Sensoworks e sui suoi vantaggi funzionali, fissa un incontro con la nostra responsabile vendite, Eleonora Stragliotto (prenota un incontro nel suo calendario).